Toshiba NB100 contro il netbook di Samsung

LaptopMobility

Nel mercato dei mini notebook, l’NB100 Toshiba scommette su Ubuntu Remix, mentre l’NC10 Samsung punta sulla tastiera anti batterica. Intanto Intel sfodera Atom dual core

Toshiba ha affermato che è il momento migliore per entrare nel mercato dei netbook: i mini notebook low-cos t, con il loro prezzo piccolo, sono infatti adatti a questi tempi di crisi economica e di tempesta finanziaria.

Toshiba ha presentato NB100, WiFi e con disoplay da 8,9 pollici, e scommette su sistema operativo Ubuntu Netbook Remix oppure Windows Xp. Avrà tre colori: cosmic black, bright silver e champagne gold, ma le cover saranno intercambiabili. Con disco rigido, al massimo, da 120 Gbyte, è equipaggiato con chip Atom N270 a 1,6 GHz, 512 Mbyte oppure 1 Gbyte di Ram.

Invece il netbook NC10

di Samsung, da 10,2 pollici, punta sulla tastiera anti batterica: oltre all’azione igienica di Silver Nano, il mini notebook sarà dotato di tecnologia antigraffio.

Intel, infine, artefice del successo dei mini notebook grazie al processore Atom, ha rinnovato il chip in salsa dual core: l’Atom 330 è la versione a doppio core del 230, con 1,6 GHz di clock, front-side bus a 533 MHz, 512 KB di cache L2 per ogni core (1 MB in ototale) e un thermal design power (TDP) di 4 watt per ogni core.

Leggi anche: Nel mercato netbook arrivano anche Samsung e Toshiba

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore