Toshiba Portege Z30-A-13L, c’è sempre spazio per i superportatili

LaptopMobilityWorkspace
0 0 Non ci sono commenti

Toshiba propone Portégé Z30 come laptop da lavoro di fascia alta, super leggero e robusto. Punti di forza la completezza della dotazione di interfacce (compreso modulo LTE) con tutti gli strumenti di tutela della sicurezza aziendale

C’è una tipologia di laptop che nell’era della mobilità potrebbero scontare la concorrenza dei tablet e invece sono ancora molto ricercati dagli information worker, così come dai professionisti che decidono di avere almeno un sistema di computing completo di tastiera, per uso professionale e non. Sono i superportatili, proprio come Toshiba Portégé Z30-A-13L, che da un lato quando sono benfatti non hanno quasi mai un prezzo inferiore ai 1000 euro, ma possono essere configurati con un buon margine di flessibilità, almeno nel comparto storage e Ram.

Il mercato pc resta comunque un mercato difficile e impietoso, anche a fronte degli ultimi buoni risultati (dovuti in gran parte a un ricambio generazionale che si era fatto attendere fin troppo). Da questo comparto sono già usciti Sony e Samsung (in Europa), e le regole dicono che chi non è leader e decide di uscire, ma esce anche per ultimo non ci guadagna. Restano dentro per il momento Lenovo, Toshiba, Hp, Acer, Asus, Dell tra i più importanti. Vedremo.

Toshiba Portégé Z30-A-13L, descrizione

Il Portégé oggetto della nostra prova è un 13,3 pollici in rapporto 16:9 a finitura opaca con risoluzione 1366×768 pixel e retroilluminato a led, non di tipo touch. Questo laptop ben si distingue per la finitura e la qualità dell’assemblaggio con il suo chassis in lega di magnesio grigio acciaio lievemente spazzolato, e la sua tastiera nera opaca. Solo la base della tastiera è in policarbonato, anche il fondo è in lega. La tastiera (spill-resistant, per il drenaggio dei liquidi) è retroilluminata, confortevole, con una buona corsa dei tasti, leggermente superiore a quella offerta da un MacBook, decisamente inferiore a quella da noi preferita, con la forma del tasto più curva a ospitare le dita (per esempio quella di Lenovo X1, cui questo laptop è confrontabile). Questo laptop inoltre può cadere da un’altezza fino a 76 cm senza subire danni critici.

Sulla base di appoggio, nella zona del touchpad sono ospitati anche il sensore di controllo per le impronte digitali, tasto destro e sinistro sono disposti integrati nel touchpad per un utilizzo tradizionale, e nella parte superiore per chi preferisce usare il trackpad incastonato nella tastiera. Per averne testati di ogni tipo, personalmente preferiamo i trackpad di Lenovo con il tasto centrale per lo scrolling che in questo caso manca. Dobbiamo però anche notare che il touchpad Toshiba fornisce un feedback eccellente, allo stato dell’arte. Da elogiare in questo Z30 è l’attacco sulla base per la docking station, che ne fa davvero una macchina all-purpose anche se nudo è un peso piuma di appena 1,2 kg. Gli ingombri complessivi sono di 31,6×22,7×1,8 cm nel punto in cui lo spessore è maggiore.

Toshiba Portege Z30_chassis
Toshiba Portégé Z30

Un altro tratto distintivo, che davvero può fare la differenza nella scelta, è la possibilità di avere presa VGA e ethernet (1000Base-T) integrate, senza bisogno di occupare porte USB, e senza adattatori di sorta. La giusta dotazione per collegarsi con device ‘legacy’ come i vecchi videoproiettori, ma anche guardare al futuro grazie alla tripla presa USB 3.0 di cui un innesto è di tipo Sleep and Charge, per la ricarica anche a computer chiuso. Inoltre è disponibile una presa Hdmi standard, il lettore di smart card, il lettore delle SIM per avere disponibilità di connettività WWAN 3G/LTE, il lettore di schedine di memoria di tipo SDXC con supporto anche per i formati microSD, SDHC, insomma, dotazione standard. Nella parte superiore del display, incastonata nell’ampia cornice è ovviamente disponibile la Webcam di servizio per la quale Toshiba non ha voluto risparmiare grazie al sensore da 2 Megapixel FHD. .

 

Toshiba Portégé Z30-A-13L, nel dettaglio. Il nostro giudizio

Toshiba Portégé Z30 è un top di gamma sotto tutti i punti di vista. Lavora con il processore Intel Core i7-4500U (quarta generazione), fino a 3 GHz in Turboboost, sfrutta una cache in L3 di ben 4 Mbyte. Di serie arriva equipaggiato con uno slot di DDR3L a 1,6 GHz da 8 Gbyte, ma la memoria si può espandere con un altro modulo fino a 16 Gbyte (uno slot è gestibile a piacere). 256 Gbyte di SSD per lo storage completano la dotazione. Del tutto equilibrata. Per quanto riguarda la connettività abbiamo già accennato al supporto 3-4G/LTE con chipset Sierra Wireless tramite SIM tradizionale, sono supportati  inoltre WiFi ac, e Bluetooth 4.0 LE. La grafica integrata prevista è quella della piattaforma Intel 4400. Una dotazione più che sufficiente per chi fa di tutto, e non pretende chissà che prestazioni per i giochi.

Per quanto riguarda la batteria a 4 celle, per una capacità complessiva di 51 mWh, il produttore segnala una durata massima di 12 ore registrata con i Mobile Mark 2012. Una valutazione per eccesso, ma è giusto anche spiegare che si lavora con una certa disinvoltura per 9/10 ore. Il sistema operativo preinstallato è Windows 7 a 64bit, almeno sulla nostra macchina, perché Windows 8.1 Pro a 64bit è altrettanto disponibile. Pensiamo che quella che abbiamo trovato sia la scelta migliore in attesa di Windows 10, che farà felice utenza consumer e finalmente anche l’utenza business.

Toshiba Portégé Z30
Toshiba Portege Z30

Qual è il reale plus di una scelta di questo tipo? Toshiba Portégé Z30 è un laptop pronto per il business, divertente da usare comunque nel tempo libero. Ma è il primo aspetto il più importante. Il lettore di impronte digitali, il lettore di smartcard, la finitura opaca del display, l’innesto per docking station ne fanno un laptop estremamente portatile, che così come è abilita il professionista al lavoro produttivo, in qualsiasi contesto, con la possibilità di collegarsi a qualsiasi periferica. E tutto questo senza limiti di potenza, specialmente nelle configurazioni ‘potenziate’. La dotazione Toshiba EasyGuard con antivirus, possibilità di crittografia TPM, sistema Computrace e gli strumenti per la diagnostica completa i bisogni primari non solo delle aziende, ma anche della pubblica amministrazione.

Toshiba Portégé Z30 ha collezionato il punteggio di 3078 nei nostri testi PCMark 8, in modalità Conventional nella sezione Work. Un punteggio equiparabile a quello di EliteBook Folio 1040 G1 con una configurazione per tanti aspetti assimilabili. Per quanto riguarda il punteggio Home Conventional questo laptop ha collezionato 2298 di score complessivo, in questo caso inferiore rispetto alle attese.

Il nostro giudizio complessivo è positivo. Questo laptop è completo e di qualità elevata. L’ideale per lavorare, tra l’altro con tutti i servizi di cui hanno bisogno le aziende quando acquistano laptop per utilizzo interno. Il prezzo intorno ai 1600 euro a nostro avviso è abbastanza equilibrato in relazione alla dotazione. Forse sarebbe più bilanciato con un SSD da 512 Gbyte.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore