Toshiba spegne le prime trenta candeline del notebook

PCWorkspace
Toshiba festeggia i primi 30 anni del suo pionieristico notebook (in foto: Toshiba Encore 2 Write)
1 0 Non ci sono commenti

Toshiba festeggia i primi trent’anni dal debutto del primo notebook al mondo. Lanciato sul mercato in Europa, il pioneristico modello T1100 ha rappresentato una pietra miliare nella storia del mercato Pc

Tempo di compleanni, dopo i 40 anni di Microsoft. Toshiba festeggia i primi trent’anni dal debutto del primo notebook al mondo. Il laptop, simbolo della mobilità prima del successo di smartphone e tablet, spegne 30 candeline.

Toshiba T1100 debuttava nell'aprile 1985, aprendo la strada ai notebook
Toshiba T1100 debuttava nell’aprile 1985, aprendo la strada ai notebook

Nell’aprile 1985, Toshiba lanciava il primo notebook al mondo dedicato al mass-market: lanciato sul mercato in Europa, il pioneristico modello T1100 apriva il mercato ai computer portatili fino a renderli strumenti di utilizzo quotidiano nelle nostre case e uffici.

Toshiba T1100 non aveva l’hard disk ma un drive floppy e funzionava con dischetti floppy da 3,5 pollici. La CPU era Intel 80C88 con una frequenza di elaborazione di 4,77 MHz, una variante del processore Intel 8088, e si distingueva per il display LCD di alta qualità, monocromatico e in grado di visualizzare solo testo in risoluzione 640×200.

Basato su sistema operativo DOS, che veniva caricato direttamente dal dischetto floppy alla memoria ROM, il primo laptop di Toshiba maneggevole. Piccolo e non pesante, poteva essere trasportato in una borsa o in uno zaino e aveva l’autonomia di orario da ufficio. La durata della batteria piombo-acido toccava le otto ore. Inoltre, il primo notebook al mondo, per la prima volta, introduceva il “Resume”, la funzionalità dei dispositivi con sistema DOS, che consente ai computer di andare in pausa tra le sessioni, senza doverlo riavviare ogni volta.

Infine, il notebook deve il suo successo planetario alla portabilità, con un peso di 4,1 kg, si poteva trasportare in una borsa. Certo, siamo lontani dalle dimensioni ben più comode e  pratiche di oggi, ma il primo laptop segnava la giusta direzione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore