Toshiba trasferisce i notebook in Cina

Aziende

Chiude un impianto per Pc portatili nelle Filippine per traslocare a Hangzhou

Una ristrtturazione è in atto in casa di Toshiba. Entro la fine dell’anno Toshiba chiude un impianto per notebook e hard disk nelle Filippine, per trasferire la produzione di computer portatili in Cina a Hangzhou. Per non soffrire il downpricing di Hewlett-Packard e Dell, Toshiba deve traslocare. Nelle Filippine rimarrà la produzione di hard disk, per assicurare l’occupazione per il lavoratori del settore Pc quanto più possibile, trasferendoli alla produzione di hard disk. L’outsourcing di Toshiba è destinato ad aumentare fino ad oltre il 50%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore