Tre tendenze del social network e uno YouTube per bimbi

Marketing

Alla conferenza Supernova 2008 c’è chi dice che il fenomeno delle reti sociali potrebbe essere immaginario. Intanto si discute sulla diatriba tra Google e Facebook su Friend Connect, mentre Totlol fonda una community con mille video di YouTube adatti ai minori

Alla conferenza Supernova 2008 , in corso a San Francisco, non manca quasi nessuno dei protagonisti Web 2.0.

Eric Bonabeau, il guru noto per il suo libro Swarm Intelligence, punta il dito contro i social network: tanto chiacchierati, ma forse bolle di sapone. Il guru li definisce costruzioni mentali, immaginazione, meno importanti di quanto si dica: la loro influenza poi è esagerata.

Può darsi, ma intanto il momento d’oro dei social network non tramonta: a Supernova si è discusso della diatriba tra Google e Facebook su Friend Connec t. Ricordiamo che Facebook ha bloccato il servizio di friend-connecting API di Google, in quanto violerebbe i termini del servizio. Con 80 milioni di utenti, Facebook vuole offrire chiarezza: far sapere cosa esattamente si mette in condivisione. Facebook Connect e Google Friend Connect potrebbero lavorare lavorare su una privacy dinamica, ma secondo Six Apart

non è facile se Facebook blocca i lavori altrui: l’apertura, l’openness dei reami di social network, tentato con OpenSocial di Google, rimane ancora un mezzo tabù.

C’è spazio anche per il controllo parentale: ci sono genitori che non sanno più come impedire ai bambini di vedere video da YouTube.

Ma Totlol ha preparato la soluzione, fondando una community con video di YouTube per minori, dai sei mesi ai sei ann i. I video del sito di Google vengono revisionati, per evitare visioni inopportune, e i bimbi possono scegliere serenamente fra 1,000 video con pinguini danzanti, ippopotami canterini per 42 ore di contenuti adatti ai minori.

Infine secondo Joe Kraus, direttore del product management di Google, sono tre le tendenze in atto nel social network. I big trend sono: la scoperta diventa social (social discovery), più che cercare su Google, gli utenti cercano qualche amico che cerchi su Google al loro posto; la modalità di condivisione sta cambiando; oggi vige il social Web (più che il sito sociale). Per questo Google ha rilasciato la nuova architettura Friend Connect: social è una funzionalità, non una meta.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore