Trenta startup convergono a Unbound Digital di Londra

AziendeMarketing
Trenta startup a Unbound Digital a Londra
1 4 Non ci sono commenti

Sono più che raddoppiate le startup innovative in Italia e le startup finanziate sono aumentate del 74%. A guidare la pattuglia tricolore all’evento Unbound Digital a Londra è Italia Startup

Trenta startup si danno appuntamento a Unbound Digital a Londra, un evento che mette in contatto oltre 800 imprenditori, investitori e business leader con gli ecosistemi delle startup digitali di tutto il mondo (USA, Israele, India, Singapore, Sud Corea, Hong Kong, Europa). A guidare la pattuglia tricolore è Italia Startup, che rappresenta l’emergente ecosistema italiano per raggiungere clienti, partner e investitori internazionali. L’Associazione intende “promuovere globalmente la consapevolezza negli investitori internazionali e nella community delle grandi aziende, della già solida imprenditoria innovativa italiana”, un ice-berg ancora in parte nascosto e da scoprire. Con questa iniziativa, Itaia Startup presenta un’opportunità di investimento da 50 milioni di euro entro il prossimo semestre: far scalare questo gruppo di imprese significa consentir loro di affrontare più solidamente i mercati internazionali.

L’intero ecosistema italiano delle startup sta registrando un significativo boom. Sono più che raddoppiate le startup innovative, in crescita del 120% passando da 1227 nel 2013 a 2716 nel 2014, mentre le startup finanziate hanno messo a segno un incremento del 74% passando da 113 nel 2013 a 197 nel 2014. Lo riporta Italia Startup con Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano.

Sul versante degli investimenti in Startup hi-tech nel 2014 si osserva un +15% da investitori istituzionali, business angels, family office e venture incubator. Anche il sistema bancario italiano sta investendo nello sviluppo delle nuove imprese innovative: sono agli esordi, invece, gli investimenti da parte delle medie e grandi aziende.

Italia Startup ha lanciato la campagna per l’Open Innovation, per gettare un ponte fra le imprese “adulte” e le startup: l’innovazione è una leva di crescita, in una prospettiva win-to-win. La campagna è destinata a superare i confini nazionali.

Trenta startup a Unbound Digital a Londra
Trenta startup a Unbound Digital a Londra

“La qualità e il numero di startup italiane presenti a questo importante evento internazionale, afferma Marco Bicocchi Pichi, Consigliere di Italia Startup con delega all’Internazionalizzazione, riflettono l’obiettivo di sviluppare una strategia di crescita internazionale su tre principali fronti: 1) acquisire clienti e partner; 2) attrarre investitori di altri paesi; 3) promuovere la cultura innovativa su sfera globale. Siamo pronti a presentare al mondo i nostri talenti nel settore digitale e tecnologico; queste startup sono la dimostrazione di un presente legato a una tradizione imprenditoriale fatta di cultura dell’innovazione”.

L’iniziativa ha ricevuto il plauso e il supporto del Ministero Italiano dello Sviluppo Economico, l’Ambasciata Italiana e la Camera di Commercio Italiana di Londra, l’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e all’internazionalizzazione delle imprese italiane e Invitalia. Il fondo Oppenheimer e lo Studio Legale BLB hanno scommesso nell’iniziativa e contribuito come sponsor, insieme a Italia Startup.

Le imprese selezionate includono ambiti e settori quali Big Data, e-Commerce, trasformazione digitale di Viaggi e Turismo, Made in Italy delle 3 F (Food, Fashion, Furniture), Automotive, Difesa, Distribuzione, Advertising e Comunicazione: Alleantia, Bemyeye, Beond, Cloudesire, Digitalbees, Fabtotum, Fazland, Flazio, iPressLIVE, KolektioLanieri, Lorenzo Vinci, LveE Tthe Sign, Mosaicoon, MusementMusicraiser, Negentis, Nextome, PhotoSPotland, PrimoRound, Rebel Alliance, Retailer In, Selle, Skebby, Spazio Dati, Taggalo, WayNaut, Wib, XMetrics.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore