Trimestrale record per Intel grazie al cloud

AziendeMarketingMercati e Finanza
Paul Otellini, Ceo Intel, lascia

Le vendite dei processori Atom sono cresciute del 16%, grazie al nuovo modello dual-core. Ma a trainare la trimestrale è il cloud: server chip in crescita del 170%

Intel ha archiviato il trimestre registrando ricavi per 10.8 miliardi di dollari e profitti a quota 2,9 miliardi (utili per azione di 51 centesimi). Intel ha guadagnato l’8% in Borsa a 22.74 dollari.

Il Ceo di Intel, Paul Otellini, ha spiegato che Intel è sulla strada della ripresa grazie allo spostamento strategico su Internet, dove stanno crescendo le hosting application e i servizi “cloud” in data center remoti, dove le vendite di server chip crescono del 170%. Il boom del traffico Internet accelera il passaggio al cloud computing.

Intel ringrazia il ritorno degli investimenti nei nuovi server in grado di tagliare la bolletta energetica. Intel prevede 40 milioni di netbook venduti quest’anno: le vendite dei processori Atom sono cresciute del 16%, grazie al nuovo modello dual-core. Il mercato Pc è destinato a crescere del 20%, con il ritorno degli acquisti corporate.

Intel scommette sul nuovo chip design, “Sandy Bridge” a 32-nanometri: sarà più efficiente nell’esecuzione: sarà il primo chip a supportare le istruzioni Advanced Vector Extension (Intel AVX), create per accelerare i multimedia task, inclusi video e audio processing.

Intel scommette su Sandy Bridge
Intel scommette su Sandy Bridge
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore