Trimestre stazionario per Intel

Aziende

Leggera flessione rispetto al trimestre precedente, ma in linea con quanto registrato nel primo scorcio del 2002. Questi i risultati dei primi 90 giorni del 2003

Fatturato in leggero calo, del 6%, nel primo trimestre 2003 rispetto all’ultimo periodo dello scorso anno per Intel, ma stazionario rispetto ai risultati del medesimo periodo del 2002. Il vendor si attesta a 6,75 miliardi di dollari con utili netti a 915 milioni, in diminuzione del 13% rispetto al 2002. Per Craig Barrett, ceo di Intel, il trimestre ha visto il settore computing andare meglio del previsto, mentre maggiori difficoltà sono state riscontrate dalle memorie flash. Barrett conferma l’impegno di Intel verso nuovi prodotti e nuove tecnologie; proprio in questi primi tre mesi dell’anno sono stati fatti due importanti annunci per il mondo wireless: oltre a Centrino, è stata presentata la nuova soluzione wireless Internet-on-a-chip per i telefoni cellulari, il cui nome in codice è Manitoba. Con questi prodotti, e con l’avvio nel secondo semestre dell’anno della tecnologia a 90 nm, Barrett è convinto che Intel abbia buone prospettive di crescita per il futuro.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore