Troppo DRM per Apple

Mobility

Crescono le critiche nei confronti dei sistemi di protezione troppo rigidi
adottati dalla "Mela".

Dopo aver elogiato l’iPhone, carico di promesse per il futuro, i media si svegliano e da più parti muovono attacchi alle scelte di Apple. L’accusa è quella di voler blindare sempre di più i suoi prodotti. Su iPhone, per esempio, non sarà possibile installare software di terze parti e perfino l’operatore telefonico sarà obbligatoriamente quello scelto da Apple. Sono in molti a pensare che con la scusa della sicurezza l’azienda di Cupertino si assicura la fedeltà obbligata dei suoi clienti. Un’altra polemica riguarda il DRM che non piace più a nessuno ma Apple vuole tenere in vita a tutti i costi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore