Tunioli, Datalogic, imprenditore dell’anno

Workspace

Roberto Tunioli, vice presidente e amministratore delegato di Datalogic, è
stato proclamato imprenditore dell’anno da Ernst & Young.

Il premio Ernst & Young, giunto alla decima edizione, è una iniziativa che premia gli imprenditori che si sono distinti per talento, intraprendenza, impegno e contributo alla crescita socioeconomica del nostro Paese. Per l’edizione 2006, è stato scelto come miglior imprenditore italiano Roberto Tunioli, vice presidente e amministratore delegato di Datalogic. Questa la motivazione ufficiale: ?Con l’acquisizione, nel 2005, della principale concorrente statunitense del settore, che rappresenta l’apice di un ciclo di acquisizioni, l’azienda raddoppia il proprio fatturato trasformandosi in un colosso del settore dell’identificazione automatica, terzo nel mondo e leader in Europa?. Datalogic è specializzata nella produzione di lettori di codici a barre, terminali portatili per la raccolta dati e sistemi a tecnologia Rfid. Ha più di 1.800 dipendenti e vanta un fatturato di quasi 400 milioni di euro, di cui l’8% investito in ricerca e sviluppo. Ernst & Young ha premiato quest’anno anche un altro imprenditore del settore It, Roberto Siagri, presidente di Eurotech, che è stato riconosciuto vincitore della categoria Finance. ?L’azienda ? recita la motivazione – da piccola fabbrica delle idee, in pochi anni, scegliendo strategicamente di posizionarsi in nicchie di mercato ad alto valore aggiunto e in grande evoluzione, ha saputo ritagliarsi uno spazio importante nel settore dei nano Pc e degli High performance computer, divenendone un operatore internazionale??.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore