Turchia: via il blocco su YouTube

AziendeMercati e Finanza

È durato solo due giorni lo stop turco al noto portale video, dopo le scuse
di Google, tutto è rientrato nella norma.

Il governo di Ankara ha tenuto bloccato per sole 48 ore il portale YouTube, accusato a un tribunale di aver diffuso materiale offensivo nei confronti del padre della nazione turca Ataturk. Il blocco, messo in atto dal provider Turk Telekom, è stato rimosso in seguito alle scuse di Google e all’eliminazione del video incriminato. Nonostante tutto sia avvenuto in breve tempo la notizia della censura ha avuto ampia risonanza e i video incriminati si sono diffusi oltre le previsioni. Il blocco è stato quindi inutile e la Turchia rischiava di veder compromessa la propria immagine mentre aspetta di entrare nell’Unione Europea.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore