Turismo, anche i viaggiatori più ricchi vogliono il WiFi gratis in albergo

AziendeMercati e Finanza
Turismo, anche i viaggiatori più ricchi vogliono il WiFi gratis in albergo
6 41 Non ci sono commenti

È un errore considerare la connessione WiFi un optional a pagamento, negli hotel di lusso. Oggi la connettività è irrinunciabile, sia da Starbucks che in una camera d’albergo a 5 stelle

Oggi i teenager vanno in pizzeria o al ristorante solo se hanno la certezza di trovare il WiFi gratis, per potersi connettere liberamente in ogni momento della serata. La connessione senza fili è un optional irrinunciabile per tutti. Perfino i più ricchi al mondo vogliono il WiFi gratis in albergo. Lo afferma un report di Resonance Consultancy, dopo aver condotto un sondaggio su 2.391 viaggiatori in hotel di lusso.

Turismo, anche i viaggiatori più ricchi vogliono il WiFi gratis in albergo
Turismo, anche i viaggiatori più ricchi vogliono il WiFi gratis in albergo

Metà degli intervistati più ricchi (l’1% del 5% dei viaggiatori) ritiene il WiFi in cima alla lista dei desideri in albergo. Il 51% (dell’1% di Paperoni) lo considera “estremante importante”, mentre il 66% (del 5% benestante) lo considera “molto importante”. L’1% dei Paperoni ha entrate pari a 400.000 dollari o una ricchezza pari a 8 milioni di dollari; il 5% ha entrate pari a 200.000 dollari o una ricchezza pari a 2 milioni di dollari.

Le richieste degli utenti in un hotel di lusso: vince il WiFi gratis
Le richieste degli utenti in un hotel di lusso: vince il WiFi gratis

Molti alberghi a tante stelle fanno spesso pagare un extra per la connessione senza fili, ritenendo i propri ospiti, in grado di affrontare spese aggiuntive. Ma oggi fare business significa considerare il mondo digitale parte della vita quotidiana delle persone.

Una camera d’albergo da 500 dollari non può offrire di meno di un negozio della catena popolare Starbucks. Secondo Hyatt Hotels, il WiFi gratuito è come un letto comodo o una camera pulita alla perfezione: non è un optional, ma un desiderio irrinunciabile.

Dopo il Wi-Fi, gli utenti chiedono discrezione (la tutela della privacy) e una piscina, oltre a un programma per bambini.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore