Tutta la privacy di Facebook in pillole

Autorità e normativeSorveglianza

Facebook aveva promesso maggiore tutela della riservatezza per gli utenti del sito di social network. Ecco come procurarsi un’oasi di privacy

La privacy su Facebook è più reale che in passato, grazie alle novità introdotte dopo la lettera aperta del Ceo Mark Zuckerberg ai 350 milioni di utenti.

Il Publisher Privacy Control di Facebook permette di aggiungere contenuti come foto o aggiornamenti di status, selezionando facilmente il livello di privacy per ogni pos t, ogni volta in cui viene creato.

Inoltre i network geografici verranno rimpiazzati con quattro impostazioni basic (Amici, Amici di Amici, Tutti e Personalizzato), più semplici da gestire e validi per tutti gli utenti globali, senza distinzioni geografiche.

Lo Strumento di Transizione in modo trasparente richiederà agli utenti di revisionare e aggiornare le proprie impostazioni sulla privacy. Consentirà agli utenti di selezionare un’opzione tra due a scelta: mantenere le impostazioni attuali o adottare i suggerimenti di Facebook.

Il link per Saperne di Più dirige l’utente verso il nuovo Privacy Center, una guida che offre una bussola all’utente a capire e monitorare la modalità di condivisione delle informazioni. Inoltre illustra i principi di Facebook sul monitoraggio privacy da parte dell’utente. Il Privacy Center è accessibile da vari link presenti sul sito, per guidare l’utente in difficoltà.

I neòfiti riceveranno infine la Guida per il Nuovo Utente, corredati di messaggi informativi sulla privacy riferiti alle principali pagine di Facebook. Dalla prima condivisione di contenuti tramite il nuovo Publisher Privacy Control, sarà visibile un messaggio che, in modo chiaro ed esplicito, spiega chi potrà leggere il post, con un link a informazioni utili per tutelare la propria privacy.

Dì la tua in Blog Café: Lettera aperta da Facebook

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore