Tutte le indiscrezioni sui tablet di Amazon

AziendeDispositivi mobiliMarketingMobile OsMobility

Il tablet Android di Amazon dovrebbe potersi collegare direttamente all’archivio multimediale di Amazon, spaziando da Cloud Drive agli e-book. Equipaggiato con chipset Nvidia Tegra 3 e processore quad-core?

Un tablet Android Honeycomb 3.2 da 9 pollici in vendita per ottobre, in tempo per contrastare iPad durante lo shopping natalizio. Sarebbe questo il misterioso tablet di Amazon in grado di collegarsi direttamente all’archivio multimediale di Amazon, che spazia da Cloud Drive agli e-book. Sarebbe equipafgiato con chipset Nvidia Tegra 3 (con processore quad-core).

Il tablet Android di Amazon potrebbe essere equipaggiato con chip Texas Instrumetns, schermi touch forniti da Wintek e userà il servizio di streaming di film. Amazon prevede di vendere tra le 700.000 e le 800.000 unità al mese. Ad essere precisi, Amazon avrebbe in cantiere due modelli di tablet: il primo, nome in codice Coyote, sarebbe il più piccolo, con chipset Nvidia Tegra 2 e presumibilmente con un prezzo accessibile al grande pubblico. Il secondo, nome in codice Hollywood, sarebbe di dimensioni più ampie (e potrebbe essere questo da 9 pollici) con  chipset Tegra 3 (con processore quad-core). A produrlo sarebbe la  taiwanese Quanta Computer, forse con schermi LCD touchscreen Fringe Field Switching (FFS), preferiti ai display di Mirasol.

Il tablet di Amazon si aggiungerà al mercato del Kindle, il fortunato e-book reader di Amazon, che arricchirà presto la gamma con due nuovi modelli: uno touchscreen e un secondo che si propone come “un adattamento a più buon mercato e ottimizzato dell’attuale versione del Kindle”. Dunque, Amazon entrerà nel mercato tablet senza abbandonare il mercato degli e-book reader con tecnologia e-Ink, anche perché chi ama leggere preferisce tuttora l’e-book reader ai tablet. Ma, secondo precedenti gossip, Amazon non si limiterà ai tablet, ma ha voglia di lanciare anche smartphone e Google Tv all’insegna di Android. Anche perché ha già lanciato l’Appstore Android, vincendo per ora la battaglia ingaggiata da Apple per difendere il suo App Store.

Apple “teme” Amazon, un brand fortissimo, pioniere e “sinonimo” dei libri online e che con Kindle già domina il mercato e-book. Amazon infine ha acquistato Touchco, che ha già fatto ipotizzare la possibilità di un e-book reader Kindle con schermo touchscren flessibile. La tecnologia di Touchco permette input touch illimitati e in contemporanea,e può ottimizzare gli e-reader, senza essere costosa. Ma soprattutto Amazon ha fuso Touchco con il Lab126, la sussidiaria che  lavora sui Kindle.

Amazon ha anche aggiunto lo storage illimitato per i suoi utenti Cloud Drive su iPad, sia a pagamento che in versione gratuita. Ora hanno a disposizione tutto lo spazio che vogliono per i loro MP3 e AAC. Unico nèo: l’opzione è limitata nel tempo.

Amazon a tutto Android: realizzerà tablet, smartphone e Google Tv
Amazon a tutto Android: realizzerà tablet, smartphone e Google Tv
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore