Tutti i browser a rischio phishing

CyberwarSicurezza

Secunia lancia un nuovo allarme: nessun browser è esente dal nuovo pericolo di truffa online

Il phishing, contro cui nei giorni sconti si è scatenata addirittura l’Fbi con la nuova AntiphishNet, è più temibile di quanto si pensi. Lo afferma la società di sicurezza Secunia, che ha scoperto che nessun browser può salvarsi da certe truffe: da Internet Explorer a Mozilla a Opera a Safari, tutti i browser sul mercato non sono in grado di monitorare se un sito Web malevolo stia modificando un popup, pur non essendo autorizzato a farlo. Secondo Secunia non si tratta di una falla, ma di una “svista”. Per gli utenti, a rischio di immettere dati sensibili e personali su finestre modificate da malintenzionati, conviene ovviare a questi problemi, aprendo una sola finestra del browser alla volta. E raccomanda di navigare su siti Web protetti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore