Tutti vogliono il .Net

Workspace

Ximian, software-house specializzata in Linux, annuncia di voler preparare una sua versione del .Net per Linux

Ximian, una società di Boston che lavora sullinterfaccia Gnome di Linux, ha presentato un progetto chiamato Mono, che dovrebbe diventare lalternativa al .Net di Microsoft. Se il progetto andrà in porto, in ogni caso non farà che confermare il successo del sistema .Net e della sua formula software-as-a-service. Da Red Hat, grande distributore Linux, rifiutano ufficialmente di commentare il Mono, anche se in unintervista, il capo delle tecnologie della società, Michael Tiemann, ha già anticipato che è interessato a partecipare a uniniziativa che possa mettere in discussione il controllo esclusivo sul mercato dei pc esercitato da Microsoft. Anche da Ximian non arrivano ulteriori precisazioni sul progetto, ma il capo delle tecnologie precisa che la piattaforma .Net è stata esplorata nei minimi particolari e che avere un .Net per Linux, sarà una cosa positiva sia per Linux che per Microsoft. Daltra parte anche Caldera, altro grande distributore di Linux, è interessata a produrre una versione del .Net per Linux. La società sarebbe intenzionata a dare la possibilità ai propri utenti, di utilizzare alo stesso tempo il .Net e il software di Caldera. Gli analisti però già avvertono che, essendo il .Net una tecnologia ancora in fase di sviluppo, ogni tentativo di clonarla, potrebbe rivelarsi insoddisfacente.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore