Tutto su Gmail

Management

Gmail cambia nome in Germania, inciampa in una denuncia in Usa, ma spodesta Microsoft exchange sui Pc a scuola in Australia

Non tutti gli studenti australiani passano a Gmail, ma buona parte sì: Gmail spodesta Microsoft Exchange in Australia per 1,3 milioni di studenti.

Il Dipartimento all’Educazione del New South Wales australiano ha preferito Google a Microsoft principalmente per due ragioni: gli sudenti passeranno da 35 Mbyte ad 1 Gbyte; l’installazione di Gmail verrà conclusa entro la fine del 2008, mentre quella di Microsoft Exchange aveva richiesto 4 lunghi anni, dal 2003 al 2007.

Se Google si espande in Australia, conquistando 1,3 milioni di utenti scolastici, diversamente deve fare in Germania. Google prende atto della famosa sentenza che ha attribuito il marchio Gmail a un altro legittimo proprietario. Gmail in Germania cambia nome e diventa Google Mail: “Non possiamo fornire il servizio sotto il nome Gmail in Germania; dobbiamo invece chiamarci Google Mail da queste parti. Se si viaggia in Germania, si può accedere alla posta all’indirizzo http://mail.google.com “.

Un tribunale tedesco ha appreso che Daniel Giersch aveva cominciato a fare uso del nome G-Mail nel 2000, quattro anni prima di Google.

Secondo The Inquirer,ora a rischiare è il nome di Gmail in Europa: l’Ufficio per l’armonizzazione del mercato interno europeo (OHIM) ha rigettato il ricorso di Google per assegnare Gmail sul mercato europeo.

Google aveva già perso il marchio Gmail in Germania, ma ora la sconfitta è sul fronte europeo.

Infine Google è stata denunciata per violazione di segreto commerciale: Google Apps, che comprende Gmail per utenti business, avrebbe copiato il codice di una start-up, LimitNone LLC. Il “tool” in questione sarebbe quello per spostare il proprio account di posta elettronica da Microsoft Outlook a Gmail. La start up avrebbe chiesto un risarcimento da un miliardo di dollari (fonte: ZdNet).

Google è accusata di pratiche di mercato fuorvianti contrarie alla concorrenza e la causa è stata depositata nel tribunale dell’Illinois.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore