Tv e decoder consumano troppo: Adiconsum aderisce a Ee-Tv

Aziende

L’associazione consumatori chiede l’etichetta energetica per combattere il caro-bolletta

I rilevamenti effettuati in laboratorio da parte del mensile AFDigitaleparlano chiaro:i nuovi televisori, quelli al plasma o LCD, ma anche i decoder, i lettori dvd e i Personal Computer consumano troppa energia, persino quando crediamo che siano spenti. Un danno da 50 megawatt solo per i decoder che quando sono spenti utilizzano ben 2 centrali elettriche che lavorano giorno e notte.

Dalle tabelle allegate emerge con chiarezza che non tutti i prodotti sono uguali per quanto riguarda i consumi energetici, ma soprattutto emerge il grosso dispendio energetico con costi per tutta la comunità.I consumatori, purtroppo, al momento dell’acquisto non hanno strumenti utili per indirizzare l’acquisto anche verso il risparmio della bolletta energetica.

Per tale motivo Adiconsum ha deciso di aderire alla campagna informativa EE-TV per incrementare l’efficienza energetica dei televisori attraverso l’introduzione di uno standard minimo di consumo energetico per la modalità in funzionamento e in stand-b y e dell’obbligo di un’etichettatura energetica per tutti i nuovi televisori al fine di permettere ai consumatori di operare scelte più consapevoli al momento dell’acquisto.

Il progetto EE-TV ha lo scopo di sensibilizzare il consumatore finale facendogli aumentare la consapevolezza dell’importanza dell’efficienza energetica al momento dell’acquisto di un apparecchio televisivo. Per riuscire nell’intento è stato creato uno specifico sito web che raccoglie tutte le informazioni utili per effettuare un acquisto consapevole.

Il progetto, che è appoggiato anche da numerose associazioni consumatori europee, esperti di progettazione eco-compatibile e industrie private, inoltre, vuole introdurre uno standard minimo di consumo energetico per le modalità di funzionamento “acceso” e “stand-by”, altre all’obbligo di una etichettatura energetica come avviene per le lavatrici e i frigoriferi.

Adiconsum si adopererà affinché le iniziative intraprese in relazione agli apparati televisivi vengano estese a tutti gli apparati elettronici di vasta diffusione, con particolare attenzione ai decoder per la ricezione della tv digitale che presto, in tutta Europa, sostituirà quella analogica.

Infine Adiconsum ritiene che sia indispensabile l’intervento del Ministero dell’Ambiente e dello sviluppo economico per regolamentare la vendita di tutti gli apparati elettronici che incrementano in modo smisurato il dispendio energetico generale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore