Twitter acquisisce la startup Yes

AcquisizioniAziende
Continua l'emorragia di manager da Twitter

Keith Coleman, fondatore della startup Yes, diventerà il nuovo capo del product team di Twitter, il terzo in meno di un anno

Twitter compra Yes, la startup dell’app per organizzare incontri e meet up, di applicazioni come Frenzy e WYD-What you doing. L’azienda è stata fondata da Keith Coleman, con un decennio di esperienze in Google di Alphabet. Keith Coleman diventerà il nuovo capo del product team, il terzo in meno di un anno, il sesto in pochi anni.

Twitter acquisisce la startup Yes
Twitter acquisisce la startup Yes

Il social network fa shopping, ma non riesce ad aumentare la base utenti: soffre di stagnazione. Più di 40 milioni di tweet sono stati spediti nella corsa presidenziale, superando i 31 milioni di post dell’Election Day di quattro anni prima.

Ma dopo l’esodo di numerosi top manager, e il tramonto dell’ipotesi di una cessione a Google, Disney o Salesforce, il micro-blogging da 140 caratteri deve riflettere sul suo incerto futuro. Twitter conta 317 milioni di utenti, ma il social network Facebook vanta 1.8 miliardi di membri, mentre Snapchat ha 150 milioni di utenti attivi.

L’ultima trimestrale è stata lievemente meglio del previsto: fatturato in rialzo dell’8% a 616 milioni di dollari, oltre la media prevista. L’azienda ha registrato una crescita del 20% rispetto al precedente trimestre e un incremento del 58% anno su anno.

Dopo la chiusura di Vine, si prevedono infatti altre riduzioni: 350 dipendenti. Twitter deve decidere se è una media company, un’azienda tecnologica, un’azienda di dati oppure tutte e tre le cose insieme.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore