Twitter acquista Niche Project

AcquisizioniAziende
Twitter acquisisce Niche Project
2 2 Non ci sono commenti

Con l’acquisizione di Niche Project, Twitter si aggiudica una startup che aiuta i video makers a connettersi con gli inserzionisti pubblicitari

Twitter ha acquisito Niche Project , una startup che aiuta i video makers a connettersi con gli inserzionisti. Segno che l’azienda con sede a San Francisco vuole trasformare la piattaforma di micro-blogging in un social-media in grado di trarre profitto dai video online. Secondo Bloomberg, Twitter avrebbe speso circa 30 milioni di dollari.

Il micro-blogging guidato dal Ceo Dick Costolo vuole collegare gli advertiser direttamente con gli utenti che sanno rendere i video virali su Vine, il servizio di video-streaming da sei secondi, e su YouTube di Google, il sito di video condivisione che ospita i creatori di video che lavorano su Niche.

Nel 2013 Twitter aveva svelato Vine per consentire agli utenti di postare video, ma, a fine gennaio, Twitter ha superato Vine, introducendo una nuova funzione video: i video allegati ai Tweet.
Per registrare e inserire un video in un tweet, basta cliccare sull’icona della macchina fotografica. È possibile registrare diverse clip in un’unica, effettuare il montaggio e infine pubblicare il video. La durata massima del video è pari a 30 secondi.

Twitter acquisisce Niche Project
Twitter acquisisce Niche Project

I video dovrebbero dare una spinta ai conti di Twitter, permettendo all’azienda di recuperare terreno a Wall Street. Nonostante il raddoppio del fatturato, in Borsa serpeggia la delusione a causa dei 288 milioni di utenti attivi al mese. La crescita degli utenti è in stallo. E il Ceo Dick Costolo sta escogitando nuovi modi per attrarre utenti sul micro-blogging con i messaggi da 140 caratteri. L’accordo con Google, che consiste nel portare i Tweet fra i risultati della ricerca online, va nella giusta direzione. Così come l’introduzione dei video allegati ai Tweet e delle chat di gruppo fino a 20 persone.

In un anno gli utenti sono saliti del 20%, ma nel terzo trimestre l’incremento annuale si attestava al 23 %.
Con le ultime mosse, Twitter spera di incrementare l’engagement degli utenti, ora che utenti e creatori di contenuti possono usare differenti prodotti per condividere ciò che avviene nel mondo.
Niche guadagna una percentuale sull’accordo stipulato fra inserzionista e creatore di contenuti. Adesso si apre una finestra anche per Twitter, che spera di aggiungere dai 13 ai 16 milioni di utenti nel primo trimestre, in crescita del 4.5% sequenziale.
Siete esperti di Twitter? Mettetevi alla prova con un Quiz!
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore