CyberwarSicurezza

Twitter avverte che cyber-attacchi sono sponsorizzati da Stati

Twitter avverte che cyber-attacchi sono sponsorizzati da Stati
1 1 Nessun commento

Twitter ha lanciato un allarme sicurezza. Il micro-blogging di San Francisco avverte che alcuni cyber-attacchi sono sponsorizzati da Stati. Si tratta di un piccolo gruppo di account, in cui hacker potrebbero essere riusciti ad ottenere informazioni sensibili, fra cui indirizzi email e numeri di telefono. Tuttavia non vengono fornite altre informazioni, a parte l’alert. Dopo

Twitter ha lanciato un allarme sicurezza. Il micro-blogging di San Francisco avverte che alcuni cyber-attacchi sono sponsorizzati da Stati.

Twitter avverte che cyber-attacchi sono sponsorizzati da Stati
Twitter avverte che cyber-attacchi sono sponsorizzati da Stati

Si tratta di un piccolo gruppo di account, in cui hacker potrebbero essere riusciti ad ottenere informazioni sensibili, fra cui indirizzi email e numeri di telefono. Tuttavia non vengono fornite altre informazioni, a parte l’alert.
Dopo Facebook e Google, anche Twitter lancia l’allarme. A riportare che i dati a rischio sono “indirizzi email, IP e numberi IP e di telefono”, è stata l’organizzazione non-profit Coldhak.

Nell’ultima trimestrale, gli utenti mensili di Twitter sono saliti dell’1.2% in un trimestre a quota 320 milioni di unità.

A denunciare gli attacchi sponsorizzati dagli Stati – lo scenario di cyberwar – sono aziende come F-Secure. Ricordiamo il cyber-attacco all’Estonia, quindi, fu la volta del il cyber-attacco cinese a Google e di Stuxnet e Flame: “Stuxnet e i suoi successori Flame e Gauss, in poche parole, hanno dato una svolta – spiegò nel 2012 Mikko Hypponen, Chief Research Officer di F-Secure – in questo momento, sta iniziando la corsa alle nuove cyber-armi”. Anche la minaccia cyber proveniente da Paesi come Russia e Cina è in aumento, ma non va sottovalutata la minaccia dell’Isis, dopo che sono stati oscurati 5.500 account Twitter del Califfato.

ITespresso è il sito di tecnologia dedicato a tutti coloro che sono appassionati dei trend del mercato IT, non solo di nuovi prodotti (smartphone, tablet, app innovative…) ma anche dei fenomeni che stanno cambiando il modo di lavorare: virtualizzazione, collaboration, cloud, byod. Attento alle innovazioni apportate dal mondo social, ITespresso guarda con interesse le dinamiche dei social network, da Facebook a Google, dando consigli e strumento concreti anche alle piccole e media imprese per utilizzare l’IT a vantaggio del business.

Seguici