Twitter chiude i battenti a Milano

MarketingSocial media
Twitter chiude i battenti a Milano
1 2 Non ci sono commenti

Dopo la chiusura di Vine, si prevedono infatti altre riduzioni: 350 dipendenti. Perderanno lavoro i 16 dipendenti più il country manager della sede milanese di Twitter

Il nuovo giro di vite del piano di ristrutturazione di Twitter ha un impatto anche in Italia. La sede milanese del micro-blogging chiuderà i battenti. Lo riportano Milano Finanza e Il Sole24Ore, secondo cui Twitter chiuderà la filiale italiana, con sede a Milano, a causa dei bilanci in rosso e della concorrenza di Instagram e Snapchat. La ristrutturazione comporta tagli del 9 per cento della forza lavoro: ma a rischio sono anche i sedici dipendenti più il country manager Salvatore Ippolito di Twitter Italia.

Twitter chiude i battenti a Milano
Twitter chiude i battenti a Milano

Dopo la chiusura di Vine, si prevedono infatti altre riduzioni: 350 dipendenti. Esce anche Adam Bain, chief operating officer che da gennaio ricopriva anche la carica di vicepresidente, sarà rimpiazzato dal chief financial officer (Cfo), Anthony Noto.

Si tratta del secondo taglio del personale nell’arco di un anno, dal ritorno del Ceo Jack Dorsey. Si tratta del secondo taglio del personale nell’arco di un anno, dal ritorno del Ceo Jack Dorsey.

L’ultima trimestrale è stata lievemente meglio del previsto: fatturato in rialzo dell’8% a 616 milioni di dollari, oltre la media prevista. L’azienda ha registrato una crescita del 20% rispetto al precedente trimestre e un incremento del 58% anno su anno.
Ma la crescita della base utenti si ferma al 3%, salendo 315 a quota 317 milioni di utenti mensili attivi – meno di un quinto di Facebook -, ma sembra in stallo rispetto a Instagram e Snapchat.

Inoltre, la perdita netta si attesta a 102.8 milioni di dollari.
Secondo Wedbush Securities, il micro-blogging californiano dovrebbe vedere il fatturato crescere di 200 – 300 milioni di dollari a trimestre per raggiungere il traguardo della profittabilità nel 2017.

Whitepaper – Sei interessato ad approfondire l’argomento? Scarica il whitepaper: Siete in grado di garantire una mobile experience di qualità?

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore