Twitter è indecisa fra NYSE e Nasdaq

AziendeMarketingSocial media
Twitter insieme a Nielsen per misurare l'audience Tv
1 0 Non ci sono commenti

Il micro-blogging da 140 caratteri ha appena annunciao la prossima initial public offering (IPO). Twitter non sa se quotarsi al New York Stock Exchange o al Nasdaq Stock Market. Alla conquista dello scettro del mobile advertising

Una domanda scuote Twitter: meglio il Nyse o il Nasdaq? Il micro-blogging da 140 caratteri ha appena annunciato la prossima initial public offering (IPO). Ma non sa se quotarsi al New York Stock Exchange o al Nasdaq Stock Market.Il NYSE lotta per portare Twitter nel suo listino, per attirare i giovani marchi della nuova tecnologia. Per il Nasdaq sarebbe l’occasione di riguadagnare smalto, dopo le gaffe all’epoca dell’IPO di Facebook. Fra l’altro a luglio Oracle è passato dal Nasdaq al NYSE.

Nel frattempo Twitter sta per conquistare lo scettro del mobile advertising, superando concorrenti del calibro di Facebook e Google (che ha qualcosa come Android come freccia al suo arco). Secondo EMarketer, più della metà del fatturato pubblicitario dell’azienda di San Francisco deriverà dall’advertising su smartphone e tablet, mentre Facebook dovrà accontentarsi del 41% di ricavi advertising provenienti dal Mobile. Il mercato del mobile advertising raggiungerà quota 16.7 miliardi di dollari nel 2013. Il micro-blogging, che conta 200 milioni di utenti, punta ad aggiudacarsi una fetta di questa torta, in crescita nell’era Mobile: per questo motivo ha appena tirato fuori 350 milioni di dollari in azioni per acquisire MoPub, la startup specializzata in mobile advertising. Le radici di Twitter, a partire dai 140 caratteri, sono nel Mobile, mentre Facebook e Google stanno da tempo affrontando una transizione da desktop a Mobile: quest’anno fatturerà 308.9 milioni di dollari da Mobile, in crescita del 123% rispetto al 2012 (contro 582.8 milioni di dollari di ricavi da advertising globale).

Twitter, fondata da Jack Dorsey, Biz Stone e Evan Williams nel 2006, ora guidata dal Ceo Dick Costolo, è stata valutata 10.5 miliardi di dollari.

Twitter va in Borsa: è la regina dell'advertising mobile
Twitter va in Borsa: è la regina dell’advertising mobile
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore