Ubs: in calo il mercato It in Europa e Usa nel 2009

AziendeMercati e FinanzaWorkspace

La flessione negli investimenti 2009 nell’Information technology potrebbe essere di due punti percentuali. Ma la trimestrale di Red Hat cresce grazie a Linux

Dopo un 2008 in chiaro-oscuro (qualcuno dice opaco), il mercato It potrebbe vedere un calo del 2% negli investimenti del 2009. Lo afferma Ubs, parlando del mercato hi-tech in Europa e Usa.

Tre quarti dei 100 dirigenti dell’Information technology hanno affermato che non cancelleranno

contratti di manutenzione (fonte di reddito costante per i fornitori di software), ma il 70% dice di auspicare di poter negoziare condizioni migliori.

I server Windows di Microsoft dovrebbero crescere del 2% nel 2009 rispetto al 3% del 2008, mentre Linux dovrebbe essere in rialzo dell’1% sui server open source. Ubs è ottimista per Red Hat, Novell e Sap.

In controtendenza è Red Hat, in crescita grazie a Linux: anche l’ultima trimestrale vede l’effetto anti-recessione del Pinguino. Nel terzo trimestre Red Hat riporta ricavi per 165.3 milioni di dollari, con un incremento dell’1%. I ricavi degli abbonamenti hanno totalizzato 135.5 milioni dollari, in rialzo del 17%.

Gli utili sono saliti di 4 milioni, a quota 24.3 milioni di dollari, pari a 2 centesimi di dollaro per azione diluita.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore