Ubuntu all’assalto di Linux Desktop

Workspace

Una volta erano Red Hat e SuSe Linux a contendersi un posto sul desktop. Nonostante le difficoltà di Vista (il cui maggior rivale rimane Windows Xp,

ora del tutto maturo grazie all’ultimo Sp3), l’Open source fatica a conquistare i computer degli utenti. L’unica distribuzione Linux all’altezza della sfida su Desktop è Ubuntu, versione 8.04: semplice, flessibile, in grado di riconoscere sempre più periferiche. Anche la polizia francese ha deciso di convertire gradualmente i suoi 70.000 computer a Linux Ubuntu.

Ubuntu 8.04 noto come Hardy Heron è ufficialmente disponibile per il download dal 24 aprile. Si tratta della LTS Desktop Edition di Canonical.

Le novità includono il kernel 2.6.24, corredato di Completely Fair Scheduler, per velocizzare la distribuzione; l’ambiente desktop è GNOME 2.22 e X.org 7.3; la sicurezza si affida al supporto al framework di sicurezza PolicyKit; come browser e suite di produttività, l’ultima distribuzione di Canonical dispone di Firefox 3.0 Beta 5 e OpenOffice.org 2.4; infine Wubi semplifica l ‘installazione da Windows.

Ma se Ubuntu 8.04 piace a tutti, in generale è dura la vita per Linux su desktop. Windows Vista soffre, ma per ora ne approfittano solo Windows Xp,

potenziato con Sp3, e i Mac di Apple. Secondo Red Hat e SuSe Linux di Novell non c’è mercato. Red Hat, spalleggiata da SuSe Linux di Novell, conferma le difficoltà di Linux fuori dall’ambito business, ma Ubuntu ci prova e esprime ottimismo.

Per Linux Desktop, c’è ancora tempo, ma Ubuntu 8.04 ha lanciato il guanto della sfida.

Del resto anche Dell si dice soddisfatta della vendita di PC con Ubuntu Linux: secondo ComputerWorld l’iniziativa non solo proseguirà, ma amplierà il parco macchine. Il boss di Canonical, Mark Shuttleworth, ha inoltre affermato che “la versione desktop è più remunerativa di quella server“.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore