Ubuntu, miniera di soldi per Dell?

Workspace

Il matrimonio Dell-Ubuntu si celebrerà in questi giorni nel mercato
statunitense. Dalle chiacchiere della Rete, si passa dunque alle indiscrezioni
un po’ più dettagliate sull’implementazione nei Pc Dell del sistema operativo
del Pinguino

Alla notizia, un portavoce di Dell ha risposto semplicemente affermando che non si puo’ commentare il lancio di un prodotto, senza che questo sia stato effettivamente annunciato al pubblico. In realta’ e’ proprio dall’interno dell’azienda, numero uno nella vendita di Pc su scala globale, che e’ partita la notizia . John Hull, manager di Dell per quanto riguarda il settore Gnu/Linux, ha pubblicato in questa settimana una indagine sulle opinioni ‘a caldo’ della clientela in occasione dell’imminente lancio della partnership. Hull ha specificato che i Pc saranno pre-installati con la versione 7.04 di Ubunt u, con la quale gli utenti potranno cominciare a prendere confidenza. Si pensa a desktop del modello Dimension E520 e a portatili come Inspirion 1505. I primi commentatori al vetriolo hanno salutato questo annuncio ricordando, che, seppur con un costo iniziale presumibilmente piu’ basso delle versioni con Windows,la pre-installazione di Ubuntu sui Pc potrebbe far lievitare i costi di assistenza e manutenzione post-vendita, stante la maggiore difficolta’ di approccio di un utente medio a Gnu/Linux. Qualche problema si preannuncia, pero’, dal punto di vista tecnico. Dell, infatti, non fornira’ i driver di tutte le periferiche note, ma solo per alcune, in attesa di ampliare il proprio bouquet di servizi. [ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore