Ubuntu si evolve sui dispositivi mobili

Workspace

La comunità di Ubuntu guarda ai cellulari che si connettono a Internet e a
un’evoluzione degli UmPc open source

Il progetto Ubuntu Mobile and Embedded vuole creare una piattaforma open source, che sarà rilasciata a ottobre 2007. Il sistema operativo per dispositivi mobili sarà sviluppato dalla comunità di Ubuntu, in collaborazione con lo staff di Intel. Ubuntu è in forte espansione: ad aprile ha annunciato un accordo con Dell. Il Cto di Ubuntu, Matt Zimmerman, ha annunciato che Ubuntu Mobile and Embedded girerà su nuovi dispositivi portatili (un’evoluzione degli UmPc di Intel) con connettività Internet “che cambieranno il modo di comunicare e collaborare”. Gli UltraMobile Pc avranno un’alternativa open source a Origami di Microsoft.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore