Ubuntu va a caccia degli sviluppatori SuSE

Workspace

Mark Shuttleworth, il fondatore di Ubuntu, critica l’accordo di Novell con
Microsoft

MARK SHUTTLEWORTH sta irritando la comunità open source perché tenta di portare gli sviluppatori di Novell SUSE a Ubuntu, la sua distribuzione di Linux. Shuttleworth sta cercando di convincere gli sviluppatori ad andarsene da Novell promettendo loro che in questo modo non saranno costretti a lavorare insieme a Microso ft. L’imprenditore ha quindi deciso di mandare apertamente un invito a tutti coloro che, lavorando in SuSE, sono preoccupati delle conseguenze a lungo termine dell’accordo appena stipulato. Shuttleworth ha spedito il suo invito a una lista OpenSUSE, dichiarando di sapere che il gesto farà discutere. Ha detto anche di avere un grande rispetto per la lunga tradizione di eccellenza del prodotto SuSE e della comunità che ci lavora, e che le sue intenzioni non sono quelle di indebolire un concorrente. Pensa però che la posizione presa da Novell in questo accordo con Microsoft sia stata molto irrispettosa dei contributi di migliaia di programmatori GPL che contribuiscono al progetto. Mediamente la lettera di Shuttleworth è stata accolta come se provenisse dalla scrivania dello stesso Steve Ballmer. Stando a quanto riportato su Linux World, gli sviluppatori di SuSE hanno scritto accusando Shuttleworth di fare il gioco di Microsoft spargendo FUD e tentando di dividere la comunità. E nemmeno di sviluppatori di Ubuntu sono stati particolarmente contenti di leggere i commenti di Shuttleworth. Altre informazioni le trovate qui .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore