Ue, i lettori Mp3 devono abbassare il volume contro il rischio sordità

AccessoriWorkspace

Gli auricolari dei lettori Mp3 possono causare seri problemi di udito agli utenti: ora la Unione europea vuole corre ai ripari

Il refrain di una musica cult di alcuni anni fa come Pomp-up the volumeè in controtendenza con le disposizioni Ue in materia di Mp3. Fra i cinque e i dieci milioni di utenti di iPod e lettori mp3 in Europa potrebbero perdere l’udito a causa dei lettori mp3.

Oggi il commissario Ue Meglena Kuneva, commissario responsabile per la protezione dei Consumatori, formalizzerà la richiesta oggi durante un incontro a Bruxelles con i rappresentanti dell’industria.

La Ue vuole proporre, per limitare la potenza assorbita, una impostazione predefinita del volume quando l’utente accende il dispositivo a un livello considerato sicuro. La Ue potrebbe anche optare per un’informazione sui pericoli di ascoltare musica con le cuffie a volume troppo alto e troppo a lungo.

Già uno studio della Ue aveva lanciato l’allarme nei mesi scorsi: il Comitato scientifico per i rischi sanitari emergenti della Commissione Ue avvertiva degli “elevati rischi” che corrono gli adolescenti: “In pericolo il 5 -10% di coloro che per almeno 5 anni, ascoltano musica con apparecchi portatili per più di un’ora al giorno ad alto volume“.

In passato gli auricolari dei player mp3 sono stati accusati di isolavare una generazione di adolescenti , a causa delle loro cuffiette. Poi di interferire con i pacemaker e addirittura di attirare i fulmini , anche se – fortunatamente – non quelli di Zeus.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore