Ue. Indagini antitrust su Microsoft Open Xml

Autorità e normativeNormativa

Nuovo incubo antitrust per Microsoft, che adesso deve vedersela con la Commissione europea per presunte violazioni di legge nel procedimento di adozione dello standard Iso per Open Xml

I Commissari europei

antitrust hanno chiesto ufficialmente a Microsoft alcune delucidazioni sulle sue attivita’ relative alla fas e (attualmente in corso) di standardizzazione del formato per documenti Open Xml.

Secondo un report del Wall Street Journal, gli organi europei vogliono capire se vi e’ stata una illegittima pressione da parte della casa di Redmond per spingere la standardizzazione di Open Xml nel circuito Iso (International Organization for Standardisation). Pare che vi sia stata una serie di iscrizioni in massa ai vari organi nazionali che hanno poteri di voto nella organizzazione Iso. Il Wall Street Journal cita il caso anomalo italiano, dove si e’ passati in pochi mesi da 6 a 85 membri della commissione italiana avente poteri di voto in Iso.

La competizione e’ serrata, proprio perche’ sin dalla fine del 2006 il formato rivale OpenDocument Format (Odf) e’ divenuto gia’ standard Iso.

[ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore