UE multa in vista per Microsoft?

Workspace

Un documento sfuggito dalla Commissione Europea punta il dito contro la casa di Redmond

Un rapporto fuoriuscito dalla Commissione Europea ha rivelato che le autorità antitrust Europee potrebbero comminare a Microsoft una sanzione, se questa non eliminerà alcune funzionalità dal suo prossimo sistema operativo Windows XP. Il Commissario Europeo per la Concorrenza, Mario Monti, ha commentato seccamente che, nonostante il contenuto del rapporto, è prematuro speculare sullipotesi che il gigante di Redmond verrà effettivamente multato, in quanto lazienda non ha ancora risposto allesito dellinvestigazione della Commissione. Il documento, pubblicato sul Wall Street Journal, suggerisce che una multa è sempre una possibilità e potrebbe ammontare fino al 10 percento dei ricavi annui dellazienda, circa 2,5 miliardi di dollari. Il rapporto sostiene che Windows XP contiene così tante funzionalità da poter indurre gli utenti a utilizzare software di Microsoft invece che quelli di terze parti, e che il gigante del software ha utilizzato la sua posizione dominante per conquistare una maggiore quota di mercato. Secondo il Wall Street Journal, lUE sostiene anche che Microsoft abbia cercato di sviare gli investigatori e fare ostruzionismo nei confronti dellinvestigazione antitrust nellazienda. Microsoft ha fatto sapere che rimane con la ferma intenzione di lavorare con la Commissione Europea per risolvere la questione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore