Ue: roaming per tutti

NetworkProvider e servizi Internet

L’Unione europea vuole armonizzare le tariffe in roaming dai cellulari in tutta Europa

Tariffe uguali per tutti, niente costi aggiuntivi. Parliamo del roaming,

quelle chiamate cioè in un paese diverso dal proprio: la Commissione europea ha intenzione di cancellare i costi delle telefonate in roaming internazionale. Il prezzo domestico, senza costi aggiuntivi per il roaming, potrà essere in futuro introdotto da Bruxelles: per effettuare telefonate da cellulare alle medesime condizioni e costi del paese d’origine. Una vera e propria rivoluzione nelle Tlc europee promessa dal commissario Ue alla Società dell’informazione e dei media, Viviane Reding. Domani saranno resi noti i dettagli sulla proposta di regolamento Ue per ridurre e armonizzare i prezzi delle chiamate effettuate dall’estero all’interno dell’Unione europea. Intanto, il taglio delle tariffe in roaming potrebbe provocare un aumento dei costi delle telefonate nazionali, ma non è considerato molto realistico dalla commissione europea. Infatti sul mercato locale c’é una competizione molto forte e i prezzi stanno scendendo, non salendo: quindi la cancellazione in ambito Ue delle tariffe roaming, non dovrebbe avere effetti sulle tariffe nazionali. Saranno poi le autorità Antitrust a monitorare il mercato all’avvento del nuovo regolamento. Questa misura, vista con favore dai consumatori europei, sta però sollevando dubbi da parte degli operatori mobil i. Richard Feasey, responsabile delle politiche pubbliche di Vodafone, giudica la proposta dell’Unione Europea di tagliare le tariffe per le chiamate all’estero una misura che potrebbe sfavorire l’innovazione mettendo un freno nel settore della telefonia mobile in Europa.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore