Ulead VideoStudio 10 Plus

Management

Un tool completo per le esigenze di base e medie del video editing e del Dvd
authoring

VideoStudio offre, nella più recente versione, un ambiente ancora più avanzato di gestione dei filmati e, subordinatamente, anche fotografica. La versione 10 supporta operazioni di montaggio ancora più complicate e raffinate, con possibilità di manipolazione e inserimento di immagine dopo immagine e gestione degli effetti su una pista a sei tracce. È completamente compatibile con il sistema Dolby Surround 5.1, e, per questo motivo, trasparente e compatibile con i più diffusi sistemi di home theater. Su richiesta specifica dell’utenza, è stata inserita una utility di zapping su materiale già registrato, che consente di tagliare dai programmi tv i fastidiosi intermezzi pubblicitari. Nel caso di video personali, VideoStudio incorpora una utility che riduce, anche se non di molto, lo shaking delle immagini importate da una telecamera in movimento. Ma il vero punto di forza di questo prodotto è il completamente rinnovato ambiente di Dvd authoring. Oggi è possibile creare menu, sottomenu, commenti fuori campo su qualunque formato, originale o importato, lasciando anche all’utente la possibilità di scelta tra configurazioni e geometrie dello schermo multiple. È possibile applicare transizioni tra menu e menu, produrre contenuti e scene separate, creare filtri per generare transizioni e personalizzazioni sul materiale aggiunto. Inoltre, in fase di esportazione, l’utente può generare, usando template già pronti, anche in maniera combinata, filmati destinati a periferiche diverse come iPod, Psp, SmartPhone, Pda. Andando a curiosare nei particolari, scopriamo che è possibile eseguire operazioni di authoring anche su frammenti e parti di Dvd protetti da copia. Un ambiente sofisticato di gestione del suono permette di creare, anche in forma automatica, tracce surround, e, attraverso una comoda interfaccia, è lo stesso utente che può stabilire, nella fase di output, una diretta correlazione tra il sonoro delle scene e la posizione delle fonti durante la riproduzione. Interessante il fatto che i progettisti abbiano cercato di automatizzare al massimo tutte le fasi più importanti della produzione. Si va dalle operazioni più semplici, come il trasferimento di registrazioni, direttamente al Dvd, alla possibilità di creazione di clip ricavati da diversi filmati e remixati per produrre un risultato finale ?Hollywood style ?. Proprio a questo proposito, sempre nell’ambito dei wizard, già esiste una serie di progetti prerealizzati, che possono essere usati come scheletro di base per la produzione dei filmati finali. Oltre alla supporto Mpeg-4, durante la fase di esportazione è possibile convertire tutto il nostro lavoro in formato DivX, e non manca una completa area di supporto per i nuovi standard digitali Tv (Dvb-T Broadcast). Nel programma è incluso, in forma semitrasparente, anche il pacchetto InterVideo WinDvd, in formato Lite, e, in previsione dei futuri sviluppi del sistema operativo, già è presente il completo supporto per Windows XP64 e le nuove piattaforme Mce. Si tratta di un prodotto versatile e, sebbene non abbia la potenza di prodotti concorrenti, primo tra tutti Adobe Première, rappresenta sicuramente il miglior punto di equilibrio tra costo, facilità d’uso e prestazioni disponibili.

Votazione: 80

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore