Un aiuto per il RoHS

Autorità e normativeNormativa

Freescale Semiconductor si impegna a supportare la clientela per il rispetto
della direttiva Restriction of Hazardous Substance (RoHS) in vigore dal prossimo
1° luglio

Freescale Semiconductor, società attiva alivello mondiale nella progettazione e produzione di semiconduttori è impegnata in maniera massiccia nel fornire il necessario supporto ai propri clienti per applicare correttamente la Direttiva europea RoHS (Restriction of Hazardous Substance), che impone ai produttori di componenti elettrici ed elettronici la riduzione dell’uso di alcune sostanze pericolose per l’ambiente (piombo, mercurio e altro) a partire dal 1° luglio 2006. Per supportare la transizione in tempi rapidi Freescale mette a disposizione della propria clientela un intero set di documentazioni via Web in formato XML o PDF che i clienti possono scaricare nel proprio database. L’azienda ha anche realizzato così un catalogo on line, accompagnato da un sistema di numerazione dei diversi componenti secondo la direttiva RoHS, permettendo la produzione di apparecchiature conformi e le relative dichiarazioni. ?La completezza della documentazione specificamente dedicata alla Direttiva RoHS che Freescale mette a disposizione è unica nel nostro settore – ha dichiarato Vito Farell di Arrow Electronics. Io stesso uso le informazioni e il materiale Freescale disponibile on line più volte ogni settimana. Tutto ciò mi aiuta a non perdere tempo e a rispettare la scadenza ormai imminente del 1° luglio?. I tool Freescale sono disponibili in versione self-service sul sito dell’azienda, sia nell’area Fast Track (www.freescale.com/fasttrack) sia nell’area Green Products (www.freescale.com/pbfree).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore