Un amore…così grande

ManagementNomine

È solare, è 100% latina, è passionale, testarda e ama la vita.
Yolanda Rios, Amministratore Delegato Tech Data
Italia, racchiude in sè queste caratteristiche e le racconta in
questo Ritratto

CRN: Chi è Yolanda Rios?

Boliviana di nascita e di cuore e italiana, ma anche cittadina del mondo se solo ripenso ai luoghi in cui ho vissuto: Svizzera, Spagna, Francia, Argentina. Sono una latina al 100%, passionale, testarda e con tanta voglia di godermi la vita.

CRN: Che tipo di adolescente era?

Ero molto attiva, nello sport, nell’attività e nelle amicizie che considero un patrimonio per la crescita. Ho avuto un’adolescenza in Bolivia molto bella, godendomi la natura e vivendo in modo sano e aperto.

CRN: Se la sente di raccontare qualche episodio accattivante che le è capitato in questo periodo adolescenziale?

Vivevo in un quartiere residenziale in Bolivia, dove tutti si conoscevano, e fin da piccola anche il portiere del quartiere mi prendeva in considerazione come la più informata su tutto e tutti, nel caso gli fosse sfuggito qualcuno o qualcosa.

CRN: Se dovesse confrontare la Bolivia e l’Italia, quali sono gli aspetti che la colpiscono di più?

Il ceppo è latino per entrambi i paesi, anche la gente si somiglia, la differenza principale è che in Italia si respira arte, cultura in ogni angolo. È vero, anche in Bolivia la storia ha lasciato un segno, si pensi solo alla civiltà Incas, ma la cultura, l’arte ecc. sono circoscritte in determinati luoghi. L’anno scorso sono stata a Roma, mi sono presa un anno sabbatico e mi sono dedicata allo studio della storia dell’arte e della pittura iscrivendomi all’Accademia delle Belle Arti.

CRN: Qual è stato il suo percorso di studi?

Ho frequentato un collegio in Svizzera e poi mi sono iscritta all’Università, facoltà di informatica, prima in Francia e poi mi sono trasferita in Spagna a Madrid dove mi sono laureata.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore