Un anno di WiFi uguale a 20 minuti al cellulare

MobilityNetworkWlan

L’Agenzia britannica per la protezione della salute smentisce l’allarme elettrosmog. Verranno condotte ulteriori ricerche prima di trarre le conclusioni definitive

Il WiFi ha già creato paura a Parigi, in Inghilterra e in Germania si fa strada il principio precauzionale. Sebbene il segnale abbia p otenza inferiore a quello dei cellulari, ormai sono in tanti a chiedersi se la salute sia messa a rischio dalle connessioni senza fili. Una prima risposta negativa arriva dall’Agenzia britannica per la protezione della salute.

L’Agenzia, con uno studio pubblicato a settembre, smentisce l’allarme elettrosmog:un anno di WiFi a scuola è uguale a 20 minuti al cellulare.

La Health Protection Agency sta studiando l’esposizione alle onde elettromagnetiche generate dalle reti wireless e il loro effetto sulla salute.

Nei giorni scorsi quattro biblioteche francesi hanno abdicato alla connessione wireless, dopo aver denunciato malditesta, vertigini e nausea associati all’accensione dei router WiFi nei locali.

Ma secondo la ricerca dell’Agenzia britannica per la protezione della salute sugli effetti dei dispositivi wi-fi sulla salute, non ci sono evidenze di pericoli per la salute dovuti all’esposizione a una rete wireless.

Comunque verranno approfondite le ricerche prima di trarre conclusioni definitive.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore