Un brevetto svela i segreti del Googlephone

Mobility

A Google interessano i servizi mirati localizzati sul territorio

IN UN PAESE dove devi far brevettare persino la ruota, altrimenti qualcuno prima di te lo farà, se si vuole scoprire se Google sta davvero lavorando a un telefono cellulare basta dare un’occhiata alla richiesta di brevetto. Mad4mobilephones ha fatto una ricerca e, indovinate un po’, ha trovato un brevetto. I disegni che l’accompagnano fugano ogni dubbio sul fatto che il dispositivo sia un telefono. E’ uno di quelli a conchiglia. Alcuni scettici tentano ancora di sostenere che potrebbe essere un telefono Voip o WiFi. Potrebbe anche essere. Ma allora perché mettere un annuncio per un progettista/ingegnere analogico? Se ci deve essere una sola connessione via radio (WiFi) utilizzare i progetti del produttore di chip dovrebbe bastare. Non ci sarebbe il bisogno di mettere in piedi un ?piccolo team di top Logic Designers e Analog Designers con l’unico scopo di rendere tutta l’informazione del mondo accessibile da qualsiasi luogo gratuitamente?, se si trattasse solo di WiFi. A noi sembra tanto che il team stia costruendo un telefono cellulare ? probabilmente del tipo dual band (WiFi/cellulare), oppure due tipologie di telefono differenti:uno compatibile WiFi e uno GSM. La motivazione dietro all’idea del telefono cellulare è ovvia: servizi mirati localizzati sul territorio . Insomma, il telefono vuole indovinare quello che state cercando. La compagnia che deve preoccuparsi, a questo punto, è Tegic (il produttore del T9). Google potrebbe infatti stare progettando un metodo molto più efficace di input di dati predittivo, basato sui comportamenti degli utenti e non sul dizionario. Molti nostri lettori hanno sottolineato che dietro tutta questa attività ci sia la possibilità di accordi con Vodafone e Apple. E in effetti è possibile che il brevetto si riferisca a tecnologia integrata nell’iPhone. Ma sarebbe troppo tardi per aver bisogno di un progettista di sistemi analogici se si trattasse di fare un accordo con Apple. No no. Google sta preparando un qualche tipo di telefono cellulare. È giunta l’ora che confessi. Maggiori informazioni qui e qui .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore