Un bug su Gmail fa perdere migliaia di messaggi

CloudCyberwarMarketingSicurezza

Gli utenti affetti dalla vulnerabilità sarebbero pari allo 0.02% del parco utenti Gmail, meno di quanto ipotizzato in prima battuta. Google corre ai ripari per recuperare i messaggi di 38 mila account

Circa lo 0,08% degli utenti di Gmail denuncia la scomparsa di migliaia di messaggi di posta elettronica, cartelle e contatti di primaria importanza per la propria vita digitale. La sparizione improvvisa e misteriosa della posta su Gmail è stata causata da un bug. Google ha detto su Apps status dashboard che sta investigando e che gli ingegneri di Google stanno lavorando per restaurare il pieno accesso. In un primo momemto si temeva che gli utenti affetti dal bug fossero meno dello 0.08% del parco utenti Gmail, circa 120 mila account sul mezzo milione di utenti di GMail. Invece sarebbero “solo” 38 mila, lo 0,02%.

Google è corsa ai ripari per recuperare i dati dal backup e scoprire la vulnerabilità che avrebbe resettato gli account, lasciando soltanto il messaggio di benvenuto di Google.

L’anno nero di Gmail è stato il 2009, ma poi, archiviato il cyber-attacco cinese, i tilt sono stati sconfitti. Fino a ieri. Ritornano in mente le parole della società Gartner quando solo pochi anni fa avvertiva sui rischi legati al cloud computing: 1,75 milioni di aziende usano Google Apps, e nessuno può tollerare simili disservizi.

Update 1 marzo: Google afferma che un aggiornamento software sarebbe all’origine dell’incresciosa perdita di dati su Gmail che ha fatto perdere dati allo 0,02% degli utenti di Gmail. Il restoring è assicurato da Google che tiene molteplici copie dei dati in moltepici data center. Google effettua i back up dei dati su offline tape: quindi il restoring impiega più tempo che transferire richieste fra data center. Chi è rimasto affetto dal disservizio, può seguire il restore su Apps Status Dashboard.

Il bug su Gmail
Il bug su Gmail
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore