Un click e s’impara?

NetworkProvider e servizi Internet

Un convegno sull’e-learning a Milano, 13 maggio – Centro Congressi Cariplo, via Romagnosi, 6.

“Un click e s’impara?” è il titolo del convegno organizzato dalla Fondazione IBM Italia e la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca , che si terrà il 13 Maggio 2003 presso Sala Convegni Banca Intesa in Piazzetta Bossi 2 a Milano. Il Convegno intende presentare i risultati di una ricerca condotta sul campo presso alcune università e imprese che, in Italia e nel mondo, hanno sperimentato metodi e tecniche di e-learning. La ricerca condotta dalla Fondazione IBM in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca ha approfondito lo studio di diversi casi aziendali: oltre a IBM, Cisco, Nokia, Banca Intesa, Fiat, Pirelli, UniCredito, Siemens-ItalData, MIT; Open University, University of Lund, University of Maryland, Nettuno; Comune di Roma. Lo studio ha dato origine al volume “La formazione, il cemento e la rete”, edito da Etas e curato da Raoul C. D. Nacamulli con contributi di Paolo Ferri, Cristiano Ghiringhelli e Barbara Quacquarelli. Il racconto alla base del volume ha tre protagonisti: la formazione, il cemento e la rete. Si svolge nella società della conoscenza, luogo in cui le persone e le istituzioni investono in formazione non una volta soltanto, nella fase iniziale della propria esistenza, ma costantemente, lungo tutto il corso della vita, allo scopo di aggiornare, sviluppare e rinnovare il proprio sapere. Nell’era dell’informazione, infatti, assumono un ruolo chiave il paradigma dell’innovazione continua e quello dell’educazione degli adulti. Ne consegue che le grandi potenzialità dell’e-learning potranno esprimersi solo a seguito di ingenti investimenti in attività di change management e attraverso complessi processi d’integrazione fra potenzialità dell’ICT, teorie e tecniche dell’educazione e processi produttivi dell’economia reale. Nell’era della conoscenza e della globalizzazione, l’e-learning diventa un anello della catena di creazione del valore delle istituzioni, poiché incide sulla capacità di gestione strategica della traduzione della conoscenza in azione, ovvero sulle possibilità di crescita e di innovazione continua attraverso il contributo delle risorse umane.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore