Un concentrato di musica

LaptopMobility

Nella giungla dei lettori MP3 c’è un pretendente al trono.

Tre sono le soluzioni tecnologiche oggi più utilizzate per immagazzinare i file audio nei lettori MP3: oltre alle omnipresenti chiavette USB (dotate o meno di schermi LCD) e ai lettori di CD o minidisc vi sono prodotti che utilizzano dischi rigidi miniaturizzati, come questo nuovo HDD060 di Philips, che viene a trovarsi in diretta concorrenza con l’annunciato gioiello di Apple, il Mini iPod. Per quanto riguarda le specifiche tecniche, il “piccolo” Philips è dotato di un disco rigido da 1,5 Gb (capace di immagazzinare qualche centinaio di file MP3), una batteria al litio interna e ricaricabile che ci ha permesso di ascoltare musica per parecchie ore prima prima di dover essere ricaricata la connessione via USB 2.0 e un visore LCD ampio e ben illuminato. Abbiamo giudicato molto buona la qualità della riproduzione del suono (ottimi gli auricolari) ma siamo rimasti delusi dal software di gestione, che risulta lento e poco intuitivo; i file audio, inoltre, per essere ascoltati devono venire spostati solamente utilizzando il software allegato, altrimenti vengono immagazzinati senza possibilità di ascolto (trasformando il lettore in una semplice chiavetta USB, sebbene molto capiente). Il software interno, invece, funziona molto bene e permette di gestire comodamente tutti i file presenti. In generale, risulta un buon prodotto, che però non riesce a scalzare dal trono la più versatile famiglia iPod.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore