Un consorzio di recente costituzione vuole sviluppare la parte desktop di Linux

Workspace

La maggior parte degli investimenti di Linux è stata fatta sulla parte server e non su quella client, o desktop

Il Desktop Linux Consortium (DLC), presentatosi ufficialmente mercoledì scorso, ha annunciato la propria intenzione di portare i desktop Linux nellinformatica pubblica. Abbiamo già tutti gli strumenti, nel software open-source, necessari all80% degli impiegati del mondo una suite per lufficio che comprende fogli di calcolo, word processor e presentazioni; un browser web, un file manager grafico, strumenti per la comunicazione, lo scheduling e la gestione delle informazioni personali ha proclamato Linus Torvalds, il creatore di Linux, in un comunicato stampa. Il desktop Linux è inevitabile!. Potrebbe essere vero, ma una cosa è certa Linux ha molta strada da fare. Mentre secondo IDC cè stato un aumento della distribuzione delle licenze desktop di Linux, il suo impatto è in realtà minimo nel mercato desktop. Secondo Al Gillen, analista di IDC, la parte desktop di Linux rappresenta una grande opportunità non ancora messa a frutto. Secondo le valutazioni di Gillen, nel 2001 Microsoft ha detenuto il 93% del mercato delle licenze client, contro il 2,1% circa di Linux. Nel suo ultimo rapporto 10-Q presentato alla Securities and Exchange Commission, Microsoft ha segnalato come il modello open-source rappresenti una minaccia per il modello commerciale. Nel tentativo di fare realizzare la profezia di Microsoft a proprio vantaggio, il consorzio DLC ha in programma, con mostre, conferenze, attività di pubbliche relazioni, di individuare utenti commerciali, istituzionali e home per diffondere e mostrare i benefici di un desktop Linux. Il consorzio ha il supporto di una serie di compagnie e organizzazioni, tra cui ArkLinux, CodeWeavers, Debian.org, DesktopLinux.com, KDE, Linux Professional Institute (LPI), Lycoris, The Linux Terminal Server Project (LTSP), MandrakeSoft, NeTraverse, OpenOffice.org, Questnet, Samba.org, theKompany, SuSE, TransGaming Technologies, TrustCommerce, Xandros, e Ximian. Lintenzione primaria di DLC è inequivocabile ha detto Jeremy White, presidente di CodeWeavers. Linux si è stabilmente confermato nella parte server, ora è il momento della parte desktop. Il beneficiario ultimo del consorzio è linformatica pubblica, a cui sarà garantita una vivace, aperta, stabile alternativa ai sistemi proprietari chiusi e la fine del continuo aumento delle tasse sulle licenze.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore