Un Linux per lelettronica di consumo

Workspace

Accordo di Sony e Panasonic per lo sviluppo di una nuova versione di Linux

Notizia lampo da Tokyo il vostro prossimo videoregistratore digitale, televisione, videocamera o sistema home theater potrebbe essere basato su OS Linux. Sony e Matsushita (altrimenti nota come Panasonic) hanno annunciato ieri lintenzione di sviluppare una versione di Linux per lhome entertainment e di condividere il frutto del loro lavoro con altre compagnie. Linux sicuramente conosciuto come il sistema operativo per i server, ma in questi ultimi mesi si sta imponendo come OS integrato per il controllo di dispositivi elettronici domestici. Le due compagnie giapponesi, accaniti concorrenti nel mercato dellelettronica, hanno pianificato di completare lo sviluppo del sistema operativo entro marzo 2003. Il codice sorgente sar messo a disposizione gratuitamente alle condizioni della General Public License (GPL) allo scopo di incoraggiare la diffusione del suo utilizzo a livello industriale secondo la dichiarazione rilasciata ieri dalle compagnie. La GPL, essenzialmente, consente alle societ o agli individui di modificare il software a patto che le modificazioni stesse vengano rese disponibili ad altri. N Sony n Matsushita dovrebbero lanciare un prodotto specifico da integrare a Linux, ma si scommette che uno dei primi potrebbero essere dei videoregistratori digitali, quei dispositivi tipo Tivo che registrano i programmi televisivi sugli hard-disk per la fruizione differita. Sony gi utilizza un software basato su Linux per il suo Cocoon, videoregistratore digitale lanciato il mese scorso in Giappone. La ragione addotta da Sony e Matsushita per il passaggio a Linux sarebbe quella di ottenere un boot molto rapido e migliori prestazioni. una notizia assolutamente fantastica per i consumatori, dice Murry Shohat direttore esecutivo dell Embedded Linux Consortium (ELC), associazione professionale per la promozione degli standard e per lo sviluppo di Linux come OS integrato. (Sia Sony che Matsushita ne sono membri). Linux lunico sistema operativo in grado di offrire una reale alternativa allegemonia cui assistiamo nel mercato attuale dice Shohat, alludendo evidentemente a Microsoft. Piuttosto che farsi il proprio sistema operativo come alternativa a Microsoft, le compagnie possono passare al kernel Linux come punto di partenza. Questo innescherebbe il processo di sviluppo dice, avrebbe come risultato un pi veloce sviluppo del prodotto e ne deriverebbe una diminuzione di costi per il consumatore. Sony e Matsushita hanno dichiarato di considerare la formazione di un forum per condividere ed espandere prospettive di sviluppo e standard comuni. Tra le compagnie che Sony e Matsushita hanno citato ci sono colossi come Hitachi, IBM, NEC, Philips, Samsung, e Sharp.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore