Un peso “digitale” insopportabile!

AccessoriWorkspace

Secondo lo studio Idc per conto di Emc, il volume di informazioni digitali
crescerà in maniera vertiginosa nei prossimi anni

E’ difficile riuscire a immaginare 988 exabyte. Eppure è la quantità di dati digitali che sarà raggiunta entro il 2010. Lo afferma lo studio condotto dalla società di analisi Idc per conto di Emc. Nel 2006, afferma il rapporto, sono stati prodotti 161 exabyte, vale a dire, affermano gli esperti, una quantità paragonabile a tutte le informazioni contenute in tutti libri finora scritti, o equivalenti a 12 pile di volumi alte più di 145 chilometri. Difficile comprendere? E’ sufficiente pensare alla distanza che intercorre tra Terra e Sole? Il 70% delle informazioni digitali prodotte nel 2010 sarà generata da persone, ma la maggior parte dei contenuti, afferma Idc, passerà attraverso delle strutture. Siano esse call center, siti di hosting, switch di telefoni o Internet. Saranno quindi queste organizzazioni ad avere non solo la responsabilità della privacy, ma anche della sicurezza, dell’affidabilità e della conformità di almeno l’85% delle informazioni. ?La crescita incredibile e la quantità di tipi di informazioni che vengono generati in tanti posti diversi, implica molto di più che una esplosione di informazioni senza precedenti ? afferma Idc – E’ una vera e propria svolta nel modo in cui le informazioni sono passate da forma analogica, in cui erano finite, a forma digitale, in cui sono infinite? Le organizzazioni avranno bisogno di utilizzare tecniche ancora più sofisticate per trasportare, archiviare, mettere in sicurezza e replicare le informazioni aggiuntive che vengono generate quotidianamente?. Ancora qualche dato significativo: nel 2006 le immagini digitali generate da fotocamere o videofonini sono state più di 250 miliardi nel mondo. Nel 2010 si prevede diventino oltre 500 miliardi. Nello stesso anno Idc stima ci saranno 250 milioni di account di instant messaging e altri 500 milioni di utenti online, che si aggiungono a 1.1 miliardi di utenti del 2006.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore