Un presunto caso di insider trading a Telecom Italia

NetworkProvider e servizi Internet

Una seconda relazione della Consob sui fatti del febbraio 1999, allepoca della scalata dellOlivetti di Colaninno alla prima compagnia telefonica italiana. Un accordo con il gruppo francese Louis Dreyfus Communication Networks

La Consob ha inviato alla magistratura una seconda relazione (la prima del 4 gennaio del 2000) relativa a un presunto caso di insider trading sui titoli Telecom. La segnalazione della Commissione di controllo sui mercati si riferisce alle operazioni effettuate in Borsa nei giorni che nel 1999 precedettero lannuncio dellOpa sul gruppo telefonico che era stata lanciata dallOlivetti di Roberto Colaninno, in collaborazione con Emilio Gnutti e con altri imprenditori lombardi. Tra il 15 e il 20 febbraio di tre anni fa, Piazza Affari registr uno scambio impressionate di titoli Telecom (28 milioni di azioni il 17 febbraio e addirittura 100 milioni nel giorno successivo). Rispetto alla relazione del 2000, questo secondo intervento della Consob caratterizzato dal fatto che ne stata messa a conoscenza anche una Procura della Repubblica, con tutta probabilit quella di Milano, che dovr verificare la presenza di estremi contro investitori accusati di avere abusato di notizie privilegiate. Nel frattempo, Telecom Italia ha raggiunto un accordo con il gruppo francese Louis Dreyfus Communication Networks, relativo alla cessione della partecipazione di Telecom Italia nel Gruppo 9Telecom e allacquisizione di una partecipazione del 7% allinterno della stessa azienda francese.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore