Un sito per le automobili speciali

Network

Sul web le quattroruote che escono dalla norma

Alzi la mano chi non ha mai sognato (più uomini che donne, stando alloggetto del desiderio di questo particolare tipo dellimmaginario collettivo) una poderosa granturismo con il Cavallino rampante nero di Francesco Baracca sul lungo cofano rosso oppure una fascinosa berlinona con le fauci spalancate del Giaguaro di Coventry racchiuse nellesclusivo logo rotondo. Il mondo a 4 ruote – si sa – si divide in due categorie quello (esteso) delle vetture e cioè di tutto ciò che serve per andare da soli al lavoro o in vacanza con la propria famiglia e quello (ridottissimo) delle automobili con la a maiuscola. Delle granturismo e delle grandi berline abbiamo già detto ma ci sono anche le auto da corsa (monoposto, sport-prototipo, rally), le cabriolet, i fuoristrada, le coupé, le roadster, le spider, le supercar. Una galassia sterminata, fatta di modelli e di nomi magici di oggi e di ieri, ovviamente non per tutti. I suoi abitanti sono una specie di templari, alla perenne ricerca di un nuovo Graal a cui votarsi un assetto da pista di Michelotto, un carburatore doppiocorpo Holley, un sedile in pelle Connolly, una testata plurivalvole della Cosworth, un volante in legno firmato da Nardi. Più che un ordine monastico, i fan delle automobili speciali sono una setta segreta, con un proprio gergo da iniziati. Internet non poteva dimenticarsi di loro. La Rete ha tirato le proprie reti e anche questi pesci fanno ormai parte del multiforme pescato di Internet, sempre più diffuso e variegato ogni giorno che passa. Il sito per i cultori dellautomobile (le vetture – lo abbiamo detto – sono unaltra cosa) ha il seguente indirizzo www.autospeciali.it. Ci si trova tutto quello che non cè dal concessionario vicino al supermercato del proprio quartiere. Naturalmente i prezzi non sono quelli della Grande distribuzione organizzata quanto quelli della gioielleria di fronte alla quale non ci si vuole mai fermare con la propria compagna/fidanzata/moglie. Come tutte le specialità da gourmet, anche quelle del mondo dellautomobile costano care.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore