Un terzo degli italiani spenderanno poco per i regali

E-commerceMarketing

I dati della ricerca InSintesi/TNS Infratest fotografano le previsioni dello shopping natalizio

Il 34% degli italiani dichiara che spenderà meno per i regali di Natale. Gli abitanti del nord est sono quelli che spenderanno di meno. “Dalla ricerca che abbiamo realizzato con TNS Infratest ? sottolinea Massimo Pizzo di InSintesi – emerge che il 34 % degli italiani, ha intenzione di ridurre le spese per i regali rispetto allo scorso anno. Il dato viene parzialmente compensato da un 17%, che al contrario, che aumenterà le spese”. Dai datidella ricerca firmata da InSintesi/TNS Infratest, emerge che l’unica categoria che non dichiara una diminuzione delle spese sono i giovani sotto i 34 anni; in questo segmento il 28% indica un aumento delle spese, il 30% una diminuzione, il 39% nessuna variazione rispetto all’anno precedente e un 3% non sa. Agli intervistati è stato, inoltre, chiesto di dichiarare quanto spenderanno in totale per i regali di Natale. I dati indicano che il 14% degli italiani spenderà meno di 50 euro; il 20% tra 51 e 100 euro; il 21% tra 101 e 200 euro; un altro 21% tra 201 e 300 euro; il 13% spenderà tra 301 e 500 euro; solo il 6% spenderà oltre 500 euro; infine il 17% non sa. Suddividendo i dati per aree geografiche si scopre che gli italiani del nord est dichiarano che spenderanno meno degli altri. Infatti, il 41% degli abitanti del nord est rientra nella categoria di quelli che spenderanno non più di 200 euro, contro il 36% di sud e isole e il 30% di nord ovest e centro. Gli abitanti del nord est dichiarano che spenderanno meno degli altri, infatti, spenderanno non più di 200 euro il 41% del nord est, il 36% di sud e isole e il 30% di nord ovest e centro.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore