Un terzo degli utenti di Spotify è abbonato a pagamento

NetworkProvider e servizi Internet
Un terzo degli utenti di Spotify sono abbonati a pagamento
0 1 Non ci sono commenti

Spotify ha superato la soglia dei 100 milioni di utenti attivi mensili. Il 30 per cento paga per il servizio di streaming musicale

Spotify ha superato la soglia dei 100 milioni di utenti attivi mensili, guadagnando 1.8 milioni di clienti. Il 30% degli utenti è composto da abbonati a pagamento. Apple Music adesso conta 15 milioni di abbonati a pagamento.

Quasi un terzo degli utenti della startup fondata da Daniel Ek nel 2006 paga per il servizio di streaming musicale. Invece la maggioranza degli utenti, 70 milioni circa, preferisce ancora l’opzione gratuita sostenuta con la pubblicità.

Un terzo degli utenti di Spotify sono abbonati a pagamento
Un terzo degli utenti di Spotify sono abbonati a pagamento

Nonostante la crescita costante nell’ultimo decennio, Spotify non registra profitti: paga circa l’80 per cento dei suoi incassi alle etichette discografiche e agli artisti che mettono la loro musica a disposizione dei suoi utenti.

La base di utenti è cresciuta da 75 milioni a gennaio ai 100 milioni attuali. Spotify ha chiuso la partnership con Musixmatch di Max Ciociola, annunciata il 25 febbraio 2015.

Nell’ultimo anno lo streaming dell’azienda ha quasi raddoppiato il suo fatturato, passando da 1,3 miliardi di dollari a 2,18 miliardi.

Spotify detiene lo scettro di startup con maggior valutata d’Europa, con 8 miliardi di euro, secondo le fonti di Cnbc e Bloomberg. La startup delle sette note aspira a diventare la prima “decacorn” europea, neologismo che arriva dalla Silicon Valley per indicare società con valutazione superiore a 10 miliardi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore