Un ventennio di cybercrimini

Sicurezza

Yury Mashevsky, virus analyst Kaspersky Lab, parla dei conflitti tra
cybercriminali e coloro che si occupano di sicurezza

Kaspersky Lab passa in rassegna un ventennio di cybercrimini, dalle prime sperimentazioni all’attività criminale altamente proficua dei giorni nostri. Yuri Mashevsky fornisce molti esempi dei diversi modi con cui i programmi maligni affrontano oggi gli antivirus e le nuove tecnologie, come la distruzione dei processi di sicurezza dalla memoria del computer e dall’hard disk, e la ricerca da parte dei cybercriminali di nuovi canali che possano essere utilizzati per diffondere i programmi maligni (i dati statistici di Kaspersky Lab sono utilizzati per dimostrare come i cybercriminali siano sempre più attivi nel combattere gli sviluppatori di antivirus). Una parte dell’articolo si occupa di illustrare il complesso rapporto tra cybercriminali e forze dell’ordine, che spesso sono vittime del crimine invece di riuscire a combatterlo adeguatamente. L’autore esamina anche le azioni intraprese per risolvere la situazione, e analizza l’efficacia delle misure prese dalle forze dell’ordine. L’autore conclude illustrando il proprio punto di vista sulle azioni future da intraprendere per combattere il cybercrimine. La versione completa dell’articolo è disponibile sul sito Viruslist.com .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore