Un worm di Sistema?

Sistemi OperativiWorkspace

Un virus sfrutta le vulnerabilità del servizio di Microsoft che controlla che
il sistema operativo installato non sia una versione pirata

Cuebot-K è il nome del nuovo worm che i cracker di mezzo mondo hanno iniziato a diffondere in Rete e che si divulga tramite il servizio di messaggistica istantanea di Aol. Il software che viene installato si chiama ‘Windows Genuine Advantage Notification’, ma non ha nulla a che vedere con l’applicazione di Microsoft che controlla che il sistema operativo non sia una versione “pirata”. Il worm, sfruttando il nome WGA, apre delle backdoor che rendono il PC vulnerabile a attacchi esterni. Questo era permesso dall’applicazione di Microsoft denominata appunto WGA (Windows Genuine Advantage) che, prima del recente aggiornamento di Windows, permetteva all’azienda di Redmond di venire a conoscenza dell’anagrafica di quegli utenti che dispongono di una versione pirata di Windows. Insomma oltre ad una palese mancanza di trasparenza verso gli utilizzatori, Microsoft avrebbe realizzato un’applicazione non realizzata al meglio e favorito così l’azione di hacker malintenzionati. Negli USA è gia partita per questo motivo una (seconda) class-action a cura di un gruppo di consumatori contro Microsoft.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore