Privacy, una falla in Facebook espone i dati di sei milioni di utenti

Autorità e normativeMarketingSicurezzaSocial mediaSoluzioni per la sicurezzaSorveglianza
I dieci principali rischi per la privacy

Un nuovo caso di Data breach mette in allarme gli utenti. Un bug nel nel tool “Download Your Information” avrebbe esposto i dati di sei milioni di membri di Facebook

Un errore nel tool “Download Your Information” mette in imbarazzo il social network con 1,1 miliardi di utenti. Una falla in Facebook ha esposto i dati di sei milioni di utenti, condividendo – senza volere –  numeri di telefono e email personali. Facebook ha messo una patch per risolvere il bug nel suo “Download Your Information”, ma ha dovuto avvertire 6 milioni di utenti dell’esposizione di loro dati sensibili che includevano dettagli dei contatti. Il social network guidato da Mark Zuckerberg ha spiegato l’accaduto sul suo blog sicurezza. La cosa grave è che il data leaks è iniziato nel 2012, anche se il bug era stato sanato in 24 ore.  Facebook è avvenuto a conoscenza della falla nella privacy attraverso il suo White Hat program.

Chi ha scaricato i dati della lista dei contatti, ha avuto accesso a informazioni che non erano pubbliche. Il team di sicurezza di Facebook ha avvertito della vulnerabilità solo venerdì scorso. Un ritardo che lascia perplessi, anche se, secondo Facebook, è dovuto alla procedure stipulate con i regolatori. La falla non sarebbe stata a rischio exploit. Il social network di Menlo Park promette che la fuga di dati non si ripeterà. Ma dopo il caso PRISM che ha innescato il Datagate, l’imbarazzante falla mette in allarme chi tutela la privacy.

Falla privacy in Facebook: esposti i dati di 6 milioni di utenti @shutterstock
Falla privacy in Facebook: esposti i dati di 6 milioni di utenti
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore